L.C. Bassano del Grappa Host

Buon appetito, nonni

Lions Club Bassano Host e Gruppo Ristoratori Bassanesi anche quest’anno uniti per offrire la cena di Natale agli ospiti della casa di riposo. Una serata speciale “per dire grazie a chi ha fatto la storia di Bassano e del territorio”

Un momento di sincero contatto umano, di buona cucina – e soprattutto sana e leggera – e di tanta allegria. Sono gli “ingredienti” che ormai da nove anni contraddistinguono la cena di Natale alla casa di riposo di Bassano del Grappa: l’iniziativa che il Lions Club Bassano Host promuove e organizza assieme al Gruppo Ristoratori Bassanesi per offrire una serata speciale agli anziani ospiti delle due sedi di Casa (Pensionato) Sturm e Villa Serena.

E’ l’occasione in cui i ristoratori, assieme ai cuochi della casa di riposo, si mettono alle pentole e ai fornelli dell’istituto per preparare le pietanze prescelte per il menù, che vengono poi servite nelle stanze e agli anziani a tavola dagli stessi chef bassanesi e dai soci del Lions di Bassano.
Un appuntamento che – come ha sottolineato in conferenza stampa l’assessore al Sociale del Comune di Bassano Lorenza Breda – “è un importante segno di attenzione nei confronti nostri genitori”. 
“E’ un incontro che si ripete da nove anni secondo uno schema ormai ampiamente collaudato – ha affermato il presidente del Lions Club Bassano Host Michele Mion – e che si si identifica nello spirito di solidarietà dei Lions.” 
“La cena alla casa di riposo – ha spiegato Eugenio Rinaldi, socio del Bassano Host, che sin dagli inizi ha curato le fasi organizzative dell’evento – è un incontro con le persone che hanno rappresentato la nostra società prima di noi. La casa di riposo è un esempio di assistenza non solo formale, ma molto sostenibile e vicina anche dal punto di vista umano. Riteniamo che questa tradizione debba essere sempre rinnovata.”
L’appuntamento è per mercoledì 21 dicembre: si inizierà alle 18 con la cena per ospiti di Casa Sturm. Alle 19 sarà quindi il turno di Villa Serena, con un primo servizio nelle stanze ai piani superiori, per gli ospiti con maggiori problemi di non autosufficienza, e la cena conclusiva nella sala da pranzo al piano terra nella quale gli organizzatori si siederanno a tavola insieme agli anziani. I diversi momenti della serata conviviale saranno allietati dagli intermezzi musicali del gruppo folkloristico “Gli Storicanti”. 
Anche quest’anno il menù, predisposto dai ristoratori bassanesi assieme agli chef della casa di riposo, proporrà delle assolute prelibatezze a misura di anziano: entrata con tortino di sfoglia con broccolo di Bassano su crema di formaggio, primo piatto con pasticcio di radicchio di Treviso con ragù di carne bianco, secondo con coppa di maiale alla birra con contorno di cipolle al forno e giardinetto di verdure, dolce con mousse alla frutta. E siccome siamo quasi a Natale, non mancheranno – nelle opportune dosi – anche il vino e lo spumante. 
“Il nostro è un dovere nei confronti di chi ha fatto la storia di Bassano e del territorio – ha commentato il presidente del Gruppo Ristoratori Bassanesi Sergio Dussin -. Siamo dodici titolari di aziende che si mettono a disposizione per rendere grazie a queste persone. Nessuno, nonostante il momento particolare di difficoltà, si è tirato indietro. Daremo risalto ai prodotti locali, come il broccolo di Bassano e il radicchio di Treviso, adatti a questa utenza con esigenze alimentari particolari.”
“E’ un momento di confronto con la città – ha osservato il presidente della casa di riposo Giancarlo Andolfatto -. Un cucina abbiamo solo personale nostro dipendente e abbiamo ringiovanito lo staff. Con questa occasione, i nostri ragazzi si sentono cuochi a tutti gli effetti.”
E non sarà una cena di Natale qualsiasi: sarà infatti il primo evento ospitato in anteprima nella ampliata e ristrutturata sede di Casa Sturm e Pazzaglia in vicolo Ca’ Rezzonico, che sarà ufficialmente inaugurata il prossimo 16 gennaio. 
“Sarete i primi a mettere piede nella struttura della rinnovata residenza – ha detto il presidente Andolfatto agli organizzatori -. La ristrutturazione ha reso disponibili 28 nuovi posti letto e l’ampliamento degli spazi comuni. Dopo l’inaugurazione del 16, in occasione della festa di San Bassiano del 19 gennaio organizzeremo un “open day” per presentare la nuova struttura alla città.”
Oltre ad organizzare la cena, il Lions Club garantirà alla casa di riposo anche la sua annuale elargizione in denaro per l’acquisto di beni o macchinari utili agli ospiti. Quest’anno la donazione sarà destinata all’acquisto di un televisore per la sala nuova del Pensionato Sturm.

Fonte: http://notizie.bassanonet.it/attualita/9981.html

Annunci