L.C. Lucca Le Mura

Per il Lions è Tori l’artista dell’anno

Assegnato a Giorgio Tori il premio «L’artista dell’anno», intitolato da quest’anno dal Lions club Lucca le Mura al compianto Romano Silva

 Il club lucchese istituì tre anni orsono il premio per premiare l’artista dell’anno, per premiare il personaggio cittadino che, in una città di arte, in senso lato, come la nostra, si fosse distinto nel settore della cultura, nella sua più ampia accezione.
Era un premio però non ancora intitolato e da quest’anno, invece, il club ha voluto dedicare il riconoscimento a un socio scomparso e che, a giusta ragione, è stato definito l’uomo più colto di Lucca: Romano Silva.
Il vuoto che il professor Silva lascia nell’ambiente cittadino è incolmabile. «E non intendo solo nel campo artistico e culturale, nel quale ha costituito per tutti un preciso punto di riferimento — sottolinea il presidente, Gino Bertini — ma anche nel campo umano e sociale. Ha vissuto la sua esistenza di uomo colto non rinchiuso in occhiute torri di avorio, ma a stretto contatto con la città, i suoi amici, la sua gente.
Chi di noi non ha avuto occasione, almeno una volta, di chiedergli una spiegazione, un chiarimento? E chi di noi non ha notato la profonda generosità di Romano nello spiegare, nel raccontare, senza superbia, senza alterigia, ma con amicizia e disponibilità, quasi che fosse lui grato della domanda che gli si era posta? Ed è quindi stato naturale, per noi del Lions Club Lucca Le Mura — prosegue Bertini a nome di tutti i soci —, intitolare a lui il nostro premio.
Il professor Silva non ha certo bisogno di questo per essere ricordato nei tempi futuri. Le persone come lui purtroppo ci lasciano ma resteranno per sempre nel nostro pensiero e nei nostri cuori. Vogliamo perciò contribuire anche noi a perpetuare il ricordo di un amico caro e colto, buono e generoso, gentile e saggio e indimenticabile».

 Tori, è specializzato in archivistica, paleografia e diplomatica, ha diretto gli archivi di Stato di Pisa, Massa, Firenze e Lucca,socio fondatore dell’Istituto Storico Lucchese è membro dell’Accademia lucchese di lettere, scienze ed arti.

Ha partecipato a numerosi incontri nazionali e internazionali, autore di oltre un centinaio di studi e numerosi volumi sulla storia di Lucca. con riferimento alle vicende istituzionali del XIV secolo e al periodo francese (1799-1814). Ha organizzato mostre documentarie e convegni di studio, sia a livello locale che a livella nazionale. Insegna materie archivistiche all’Università di Firenze. E’ consigliere della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Fonte: http://www.lanazione.it

Annunci