L.C. Mondovì Monregalese

Serata con il professor Renzo Motta al Lions Club Mondovì monregalese

Serata dedicata all’Agraria per il Lions Club Mondovì Monregalese, che chiude una serie di incontri sul tema. Presso il ristorante “La Borsarella”, il presidente Massimo Gula ha introdotto il professore Renzo Motta, docente di Agraria presso l’Università di Torino, sul tema “Alberi, come invitatori dei cambiamenti climatici”.

Ho avuto modo di conoscere il professore sul tema di agraria e forestazione – ha sottolineato Gula – un tema costruttivo sia per noi oggi che per le generazioni future“. “Il clima non è stabile, ma è sempre stato oggetto di fluttuazioni – ha evidenziato il professor Motta – ad esempio pensiamo che mille anni or sono si coltivava la vite in Inghilterra.

Ci fu poi un periodo freddo che toccò il minimo tra il 1645 e 1715 e un esempio che sembra strano, ma è reale è che i violini costruiti con il legname di quel periodo (ad esempio Stradivari) sono conseguenti di un certo tipo di clima che ha portato a questo tipo di legno, ideale per questi strumenti. Nel 1916 un vulcano dell’Indonesia provocò un cambiamento notevole del clima. Ora è il forte ritiro dei ghiacciai che sta provocando queste variazioni.

Ma non solo: le cause vanno associate al disboscamento e all’inquinamento, quindi all’influenza dell’attività dell’uomo. Gli studi evidenziano che tra il 2070 e il 2100 ci sarà un aumento medio delle temperature. Ma le conseguenze di oggi non le vivremo di certo noi, ma i nostri figli e nipoti. Noi abbiamo innescato un fenomeno che dobbiamo affrontare ora per evitare conseguenze negative per le generazioni future.” (c.s.)

Fonte: http://www.targatocn.it

Annunci