L.C. Asti Host

“Il disastro di Fukushima”, nel dolore di un popolo c’è anche un seme di speranza.

Un filmato realizzato da Carla Forno, direttrice del Centro di Studi Alfieriani, verrà proiettato lunedì 12 marzo, alle 17, al polo universitario. Esposti i disegni realizzati dai bambini delle materne a testimonianza di un’amicizia nata dall’amore dei giapponesi per Vittorio Alfieri
La Fondazione Centro di Studi Alfieriani, l’Università di Asti e il Lions Club Asti Host organizzano, lunedì 12 marzo alle 17, nell’Aula Magna dell’Università di Asti, (area Fabrizio De Andrè, corso Alfieri), a un anno di distanza dalla catastrofe di Fukushima, la proiezione del video “Giappone. Un racconto per immagini”, a cura di Carla Forno.

Il video, già proiettato nel dicembre scorso al Centro Culturale San Secondo, è il risultato di un rapporto di amicizia nato fra Carla Forno e gli studiosi di Alfieri in Giappone. Racconta un intenso viaggio nelle emozioni: nella prima parte, attinge all’esperienza di insegnamento a Kyoto, da parte di Carla Forno, nell’autunno del 2009, ma vuole anche, con immagini inedite, di forte impatto emotivo, descrivere i sentimenti di paura e dolore dei giorni della catastrofe, per approdare alla ricostruzione e ai segni della speranza.

A testimonianza della ricostruzione, verranno esposti disegni dei bambini della Scuola Materna della città di Tamura, nella prefettura di Fukushima, dove, grazie anche al Lions Club Asti Host, è stata realizzata una piccola biblioteca per i bambini della zona colpita. Durante le proiezioni, Gabriella Amerio, leggerà brani di autori giapponesi contemporanei e lettere di bambini giapponesi.

La giornata è curata, per l’assistenza tecnica, dall’associazione “Due tra le quinte”. La partecipazione è libera.  

Fonte: http://www.atnews.it

Annunci