L.C. Ventimiglia

Ventimiglia: Lions Club e Lilt insieme per il “progetto Martina”.

Nei giorni scorsi gli studenti del terzo e quarto anno del Liceo A. Aprosio di Ventimiglia hanno incontrato il dott. Claudio Battaglia, presidente provinciale della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, nell’ambito di un Service nazionale dei Lions denominato “progetto Martina” al quale ha aderito il Lions Club Ventimiglia, presieduto dalla d.ssa Micaela Anceresi.

Questo progetto, che si inquadra nell’ambito dell’attività Lions in favore dei giovani, prende il nome da una ragazza gioiosa e felice che un giorno si accorse di avere un piccolo nodulo nella mammella; lo trascurò, proprio perché poco informata. Quel nodulo era un tumore che le tolse la gioia di vivere e la vita stessa. Aveva intravisto la sua fine e a chi le era vicino ha affidato questo desiderio: “che i giovani vengano accuratamente informati ed educati ad avere una maggiore cura della propria salute ed una maggiore attenzione verso il proprio corpo”.

La storia di Martina è diventata, per i Lions, un Service Nazionale ed il Lions Club Ventimiglia, stimolato dal suo presidente, è stato il primo Club del distretto 108Ia3 ad aderirvi.

L’incontro è stato finalizzato ad informare gli studenti circa le modalità di prevenzione dei tumori, attraverso un corretto stile di vita, le possibilità di evitarne alcuni, in primis il tumore della cervice uterina, e l’opportunità di una diagnosi tempestiva, nella consapevolezza che la prevenzione richiede conoscenza e impegno personale fin da giovani.

“Una caratteristica peculiare del progetto Martina” ha detto il dr. Luigi Amorosa che, con il geom. Piero Abellonio, si è occupato dell’organizzazione dell’evento “è quella di non limitarsi ad un semplice evento divulgativo; infatti alla fine dell’ incontro è stato sottoposto ai ragazzi un questionario circa l’apprendimento delle informazioni ricevute ed il gradimento delle stesse. Questi dati si andranno ad aggiungere a quelli delle tante scuole in Italia in cui i Lions hanno attivato il progetto e saranno verificati l’anno prossimo con un altro questionario per verificare la persistenza delle conoscenze fornite e la reale incidenza sul cambiamento dello stile di vita”.

Inoltre, per mantenere aperto un canale di comunicazione costante il Lions Club Ventimiglia ha attivato una casella di posta elettronica (progettomartina@lionsventimiglia.it) alla quale i ragazzi potranno rivolgersi in qualunque momento per dubbi, domande o richieste d’informazione.

Fonte: http://www.sanremonews.it

Annunci