L.C. Val Santerno

I 30 anni del Lions Club Val Santerno.
 Il Lions Club Val Santerno ha festeggiato giovedì 13 aprile i 30 anni di vita associativa con  la visita del governatore distrettuale, Francesco A. Ferraretti. Il presidente, Renato Andalò, onorato ed orgoglioso di festeggiare nell’anno della sua presidenza il trentennale del Club, ha ricordato gli innumerevoli Services, e sono oltre 160, in cui il Club si è impegnato e i due attualmente in corso: il “Service Giorgio Folli per il Togo”, Service distrettuale che manderà in Togo attrezzature per combattere la cecità per un valore di 100 euro, ed il Service Italo Cordio, attivo da ventiquattro anni, che oggi è un corso di Primo Soccorso per i ragazzi delle terze medie delle scuole dei Comuni di Dozza, Castel Guelfo, Mordano, Castel del Rio, Fontanelice, Borgo Tossignano e Casalfiumanese in collaborazione con il comitato locale di Imola della Croce Rossa, per far conoscere le tecniche di base di primo intervento in casi di problemi cardiorespiratori.

Il Lions Club Val Santerno ha insignito in questi anni della più alta onorificenza lionistica, la Melvin Jones Fellowship, persone che hanno dato tanto agli altri, secondo il principio lionistico “We Serve” che può essere tradotto “Noi lavoriamo per gli altri”: Anna Maria Vannini (Montecatone Rehabilitation Institute), don Beppe Tagariello (San Giacomo), Elisabetta Fabbri (Insieme per il dolore), Gianluigi Morini (Ristorante S.Domenico), oltre che soci come Antonio Petroncini, Giorgio Folli, Giovanni Righi, Franco Capra, Michele Gamberini. 

Fonte: http://www.leggilanotizia.it

Annunci