L.C. Ventimiglia

Ventimiglia: ‘Il pranzo dei neri’ un service del Lions Club Ventimiglia per la città.

Il Lions Club Ventimiglia, presieduto quest’anno da Micaela Anceresi, il 15 aprile ha voluto dedicare un’intera giornata alla città alta con un Service finalizzato a contribuire al restauro del coro ligneo dell’Oratorio dei Neri, un piccolo gioiello di architettura barocca incastonato nel borgo medioevale di Ventimiglia. 
Ed è proprio nell’oratorio dei neri che è cominciata la giornata con don Luca Salomone, Parroco della Cattedrale di Ventimiglia Alta, che ha sapientemente intrattenuto i presenti, Lions e non,  sulla storia e le caratteristiche architettoniche del luogo di culto, descrivendone efficacemente anche lo stato di degrado in cui versava prima del restauro e sottolineandone l’attuale splendore. Ad impreziosire l’oratorio  anche alcune opere in carboncino del Lions Osvaldo Viale, raffiguranti la passione di Cristo. Tocco finale è stato l’esecuzione del M° Megetto di due brani di musica barocca che ben hanno reso le potenzialità acustiche dell’oratorio.

Alla parte culturale è seguita la parte più prosaica che, però, è stato il cuore del Service. Il club ha infatti organizzato presso il convento delle Suore dell’orto, un pranzo con menu tipico ligure, il cui ricavato (2.000 euro) è stato interamente ed immediatamente consegnato a don Luca per coprire parte delle spese del restauro del coro ligneo. Artefice del pranzo è stato il Comitato Signore, capitanato da Betta Marenco e coadiuvato in cucina dallo staff del ristorante ‘U Funtanin;   questa squadra d’eccezione ha proposto ai quarantacinque commensali un menù ligure tradizionale, accompagnato dai vini della tenuta “Terre Bianche”.

A servire i commensali alcuni dei soci del Club e loro familiari che per l’occasione hanno indossato dei grembiuli impreziositi dal logo Lions. Il socio Andrea Littardi ha contribuito alla riuscita del pranzo con  i formaggi di capra prodotti nella sua azienda.

Alla fine del pranzo, come graditissimo digestivo, il dr. Sergio Pallanca ha accompagnato gli ospiti in una estemporanea visita guidata della chiesa di S. Antonio Abate e dei giardini del convento delle Suore dell’orto. “Iniziative come questa” ha detto a conclusione della giornata il Presidente Micaela Anceresi “rafforzano lo spirito di amicizia nel Club e danno alla città un segno tangibile della nostra operatività”. Ed ha aggiunto:“tutto ciò è stato possibile grazie allo splendido impegno non solo del nostro mitico Comitato Signore ma anche  di alcuni soci infaticabili come Fiorenzo , Gianni , Giorgio , Franco”

Fonte: http://www.sanremonews.it

 
Annunci