L.C. Catanzaro Mediterraneo

Dislessia, libri dell’Audioteca di Verbania per piccoli pazienti.

Grazie al sostegno dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro e l’azione promotrice del club Lions “Catanzaro Mediterraneo” tutte le scuole superiori del capoluogo avranno accesso gratuito all’Audioteca nazionale di Verbania, dove migliaia di libri sono a disposizione di persone sofferenti di dislessia.

Si tratta di “audiolibri” accompagnati da testi scritti che raccontano i contenuti grazie ad un sofisticato software di sintesi vocale, capace di riprodurre i testi a velocita’ adeguata al grado di difficolta’ individuale di apprendimento”.

E’ quanto annunciato, secondo un comunicato stampa dell’azienda ospedaliera catanzarese, nel corso di un meeting scientifico svoltosi all’Auditorium “Casalinuovo” ed a cui hanno preso parte il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Elga Rizzo (assieme ai vertici del “Pugliese-Ciaccio”),Roberto Iuliano, presidente del club service Lions “Catanzaro Mediterraneo”, il prefetto Antonio Reppucci, il governatore del distretto interregionale Lions 108 YA Michele Roperto, numerosi professionisti del settore medico-scientifico, Dirigenti scolastici e centinaia di studenti che hanno seguito le fasi della mattinata di studio.

“La dislessia – continua il comunicato – e’ una diffusa patologia, per certi versi poco conosciuta, di cui soffre dal 3,5 al 5% della popolazione scolastica italiana. Bambini sani e assolutamente normali che accusano un deficit nel leggere o nell’apprendere la lettura. Tuttavia – si sottolinea – solo una minima parte di questa piccola ma insidiosissima disabilita’ viene riconosciuta.

Il problema, se non individuato precocemente, provoca conseguenze importanti ad ogni livello nella fase delicata della crescita e puo’ finire per incidere nella formazione del carattere e della personalita’ adulta. Viceversa la cura e la correzione portano alla completa guarigione dei piccoli dislessici, spesso grandi personaggi in assoluto, se e’ vero che tantissimi pazienti sono divenuti autentici numeri uno come Carlo Magno, Napoleone, Churchill, Washington, Pablo Picasso, Walt Disney, Leonardo da Vinci, addirittura Einstein e piu’ recentemente Mohammed Ali’ e Tom Cruise”.

“Questo progetto rappresenta un valore assoluto – ha detto il direttore Elga Rizzo – decuplicato dal momento di particolare austerity che ci impone tagli e risparmi. L’Azienda ospedaliera di Catanzaro sta dimostrando in questi ultimi 20 mesi di sapersi adattare alla contingenza senza sacrificare la qualita’ e la quantita’ di cure ai suoi pazienti. La prima idea del “Libro parlato” si rivolge infatti ai piccoli ospiti dei nostri reparti pediatrici – ha continuato la manager – ma poi, suggerimento del dottor Iuliano, peraltro apprezzato dirigente della nostra stessa azienda , abbiamo realizzato l’estensione del beneficio a tutte le scuole del capoluogo.

Un’ampliamento senza precedenti che ci inorgoglisce come Azienda ospedaliera, da poco partner proprio in Pediatria con il prestigioso ospedale del “Bambin Gesu'”; che offre un’immagine sinergica e positiva delle istituzioni e realizza un concreto rapporto solidaristico tra enti”. L’attivazione del libro parlato Lions abbraccia e comprende anche le patologiche pediatriche legate ai disturbi della vista, allargando il novero dei benefi’ci prodotti dal progetto condiviso e sostenuto dall’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro da dove, grazie agli studi di adattamento legale e burocratico sostenuti, il progetto potrebbe presto essere condiviso e allargato anche alle altre Aziende Ospedaliere e quindi alle altre citta’, calabresi e non”.

Fonte: http://www.catanzaroinforma.it

Annunci