L.C. Soncino

Microcredito. Francesco Giroletti, presidente della BCC, relatore alla serata voluta dal Lions.

Banche – Nei giorni scorsi ha riscosso un’ottima risposta il convegno del Lions Soncino dedicato ad un tema economico molto sentito ai giorni nostri, caratterizzati dall’attuale crisi: dalla macrofinanza al microcredito attraverso l’etica.

I protagonisti
Alla presenza del Presidente di zona Marco Migliorini e dell’Officier distrettuale Primo Podestà, il Presidente Paolo Perolini ha aperto la serata che ha visto la partecipazione di un nutrito numero di soci e di ospiti, tutti profondamente interessati all’argomento. Al termine di una breve introduzione utile a definire il perimetro della materia tanto spinosa ed articolata, è stato presentato il relatore della serata, Francesco Giroletti, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Crema. 

Una domanda per partire
Primo argomento proposto da Perolini è stato un semplice interrogativo: “perché uno stato sovrano con un debito pubblico elevato, anziché essere aiutato ad uscire da periodi di grande tensione è prima di tutto oggetto di attacchi finanziari da parte di operatori senza scrupoli, che rendono ancor più gravoso ogni sforzo di salvataggio?”

L’introduzione del promotore finanziario
L’apertura dei lavori è stata affidata al socio Lions Adriano Corradini, noto promotore finanziario ed esperto dei mercati e delle problematiche legate agli andamenti borsistici. Corradini ha fatto da apripista, focalizzando in maniera sintetica ed efficace le cause prossime che hanno generato l’attuale crisi economico-finanziaria.

La storia delle casse rurali
La parola è poi passata al presidente della BCC di Crema che ha coinvolto i partecipanti, portando le proprie esperienze in campo finanziario, sia a livello locale che nazionale, coprendo cariche in seno a organismi centrali della cooperazione bancaria. Ha così tracciato una breve storia delle Casse Rurali e dei principi etico-finanziari che le hanno ispirate e che ancor oggi, a distanza di oltre 150 anni, le reggono saldamente, così da essere definite “piccoli giganti”. 

I risparmiatori e l’economia
Tra gli altri argomenti trattati particolare risalto è stato dato alla tutela del credito e dei risparmiatori, polmone indispensabile e volano dell’economia reale. Si è poi passati a considerare che funzione del sistema bancario è la raccolta del risparmio e la conseguente erogazione del credito; situazione che spesso non viene osservata dai grandi istituti che accedono a operazioni finanziarie spregiudicate.

di Antonio Margheriti

Fonte: http://www.cremaonline.it

Annunci