L.C. Montefiascone Falisco-Vulsineo

Il presidente della Provincia, Marcello Meroi ha preso parte al convegno “ I Lions per la Francigena.

Nella mattinata di sabato 28 aprile, il presidente della Provincia, Marcello Meroi ha preso parte al convegno “ I Lions per la Francigena – Il sostegno dei Lions alla Cultura e alla Conoscenza del Patrimonio culturale” che si è tenuto nella Rocca dei Papi a Montefiascone. 
“La Via Francigena non è soltanto una strada, ma un filo diretto che permette di collegare la nostra terra a luoghi lontani – ha detto Meroi – le bellezza e le emozioni che contraddistinguono questa importante via fanno sì che quella che una volta veniva utilizzata dai pellegrini per raggiungere Roma, sia oggi una attrattiva turistica di primaria importanza. Un importante occasione che il comparto turistico della nostra provincia deve saper sfruttare, soprattutto in un periodo in cui la crisi economica si sta facendo sempre più opprimente. 
D’altronde quello che contraddistingue attualmente la via Francigena è un turismo di nicchia, che tutti insieme dobbiamo far in moda possa allargare i propri orizzonti”.

 “Ciò – ha proseguito il presidente – deve essere fatto attraverso una massiccia promozione di questo prodotto, realizzata in collaborazione con gli enti, le associazioni e, perché no, anche gli istituti bancari che sono presenti nel territorio.Ciò la Provincia di Viterbo lo sta facendo. 

Tempo fa a palazzo Gentili, l’assessore al Turismo Andrea Danti ha incontrato la Provincia di Siena, per un confronto sui rispettivi tracciati della Via Francigena, il tutto con l’obiettivo di prevedere iniziative congiunte di promozione e intervento. 

In questo senso, la nostra amministrazione ha realizzato la Guida del Pellegrino che prevede un itinerario interamente percorribile all’interno delle campagne che collegano Bolsena a Montefiascone, limitando così le problematiche di sicurezza relative all’attraversamento della Cassia. 

A seguire, l’assessorato provinciale al Turismo ha incontrato anche alcuni rappresentanti dei 14 comuni attraversati dalla via Francigena. Scopo dell’incontro: dare vita ad un gruppo operativo tra i vari enti che abbia come fine ultimo quello di creare un sinergia in ambito promozionale. Il ruolo della Provincia, in questo caso, sarà quello di referente unico per tutti i Comuni così da impostare un lavoro unitario di promozione”.

 Di fondamentale importanza è anche il contributo che può dare l’associazionismo. 

“Reputo molto importante – ha concluso Meroi – l’iniziativa promossa dall’Associazione europea dei Lion’s club, di cui quello montefiasconese ne è stato uno dei promotori. Creare una rete di rapporti, una sinergia tra i vari Lion’s club italiani e europei dei comuni che si affacciano sulla via Francigena, è un ottimo modo, forse il migliore, per promuovere questa splendida realtà patrimonio dell’intera umanità. Nell’assenza di risorse locali e’ importante, intelligente e necessario rivolgersi all’Unione europea, uno strumento che il nostro Paese dovrebbe sfruttare in maniera più decisa e continua, essendo l’unico che può darci le risorse giuste per rendere più forti le collaborazioni e le varie sinergie”.

Fonte: http://www.civitanews.it

Annunci