L.C. Fabriano

Service del Lions Club di Fabriano dedicato al progetto “Martina”.

Il Lions Club di Fabriano ha organizzato un convegno sul tema del cancro giovanile dal titolo “progetto Martina”. Martina era una ragazza di 16 anni alla quale e’ stato diagnosticato un tumore alla mammella, in seguito al quale, dopo lunga malattia, e’ deceduta.
Prima di morire ha espresso il desiderio che la sua malattia fosse raccontata a tutti i ragazzi della sua età affinché attraverso la conoscenza si facesse prevenzione.
Lo scopo del progetto, che è un service Lions a livello nazionale, è dunque quello di prevenire e informare tutti sugli strumenti necessari per combattere la malattia. Ospiti del convegno, dopo i saluti del presidente Geremia Ruggeri, sono stati i ragazzi frequentanti le classi Terze Superiori delle scuole di Fabriano, il sindaco Roberto Sorci, che ha raccontato la sua esperienza personale, con l’intervento di Alessandro Moscė, che attraverso un racconto molto toccante, ci ha portato, attraverso la sua memoria, nei primi anni ottanta, quando ancora ragazzino era stato colpito da una neoplasia infantile in una rara forma molto grave, che sulla carta lasciava poche probabilità di sopravvivenza.
Fortunatamente, grazie ad un medico luminare in materia, Alessandro, ė riuscito a superare con successo la grave malattia, non perdendo mai la speranza, e dimostrando anzi un’enorme forza d’animo. Infine la dottoressa rosa Rita Silvia, oncologa presso l’ospedale di Fabriano, ha parlato del cancro e delle strategie di diagnosi, prevenzione e cura. Ha illustrato con grande chiarezza ed efficacia che ammalarsi di cancro non vuol dire morire e soprattutto che attraverso la prevenzione si può evitare la malattia.
Al termine dell’incontro e’ stato distribuito ai ragazzi un questionario riassuntivo dell’incontro per testare se il messaggio e’ correttamente giunto ai ragazzi.
Ciò che tutti abbiamo capito e’ che impegno e ricerca aiutano a raggiungere gli obiettivi.
Fonte: http://www.danielegattucci.it/
Advertisements