L.C. Ventimiglia

Il Lions Club Ventimiglia ha donato un cane guida ad una non vedente.

Domenica scorsa resterà per sempre nella memoria dei Lions di Ventimiglia come un giorno speciale: infatti, dopo cinque anni, sono riusciti nell’intento di finanziare per intero l’addestramento di un cane guida presso il centro specializzato di Limbiate. Questo successo si deve all’intuizione che ebbe cinque anni fa Fiorenzo Massa, all’epoca presidente del Club, di istituire il Service ‘ballando per la vita’.

L’idea era geniale nella sua semplicità: organizzare una esibizione degli allievi della scuola di danza ‘Punto Dance’, diretta dalla prof. Marisa Faccio, ed accantonare il ricavato sino al raggiungimento della fatidica somma di 12.000 euro, la cifra necessaria per l’addestramento completo di un cane guida. Negli anni successivi, tutti i presidenti ed i consigli direttivi che si sono succeduti hanno continuato a credere in questa iniziativa che ha sempre visto il teatro Comunale di Ventimiglia preso d’assalto da parenti dei giovani ballerini ed anche da semplici spettatori, “riuscendo a coniugare”, come ha detto Micaela Anceresi, Presidente Lions in carica, ‘il divertimento con la solidarietà’.

Anche se l’idea è di per se semplice, il lavoro e lo sforzo organizzativo che hanno permesso di portare in scena ogni anno lo spettacolo è stato non indifferente ma, commentano i soci Lions: “Per avere delle buone idee bisogna porsi degli ottimi obiettivi; una volta identificata una finalità meritevole, le difficoltà vengono affrontate più facilmente. Quale obiettivo può essere migliore del dare ad un non vedente quell’autonomia che altrimenti gli sarebbe negata?”. Molti soci Lions, infatti, hanno avuto l’occasione di visitare il centro cani guida Lions di Limbiate, constatando di persona come, in una struttura moderna ed efficiente, i cani vengano addestrati con affetto è professionalità ad affrontare quella che per loro sarà la missione della vita: essere gli occhi di chi non vede.

Lo spettacolo di domenica è stato non solo l’occasione per ringraziare il fedelissimo pubblico, la prof. Marisa Faccio con la sua squadra, la gioielleria Ascheri e la ditta Modesti, da sempre vicini all’iniziativa, ma anche per presentare a tutti Flicker, il cane che d’ora in poi accompagnerà una signora di Aosta, sostituendosi ai suoi occhi. E, ora che questo ‘ottimo obiettivo’ è stato raggiunto, i Lions di Ventimiglia assicurano di essere già al lavoro per identificane un altro, da perseguire con la stessa tenacia e perseveranza.

Fonte: http://www.sanremonews.it

Annunci