L.C. Nizza Monferrato – Canelli

Non temete, la laurea ha ancora potere.

Qual è il reale rapporto tra Università e mondo del lavoro? È ancora utile conseguire il famoso “pezzo di carta”? Queste sono le domande che i giovani continuano a porsi in questo tempo di crisi. A queste domande si è cercato di dare risposta lo scorso martedì 8 maggio nell’ambito dell’incontro organizzato dal Lions Club International al ristorante Grappolo d’Oro.

Ospite d’onore è stato il Professore Ordinario di Storia del Diritto Romano nonché Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, Paolo Garbarino.

Il Docente, rivolgendosi agli studenti della quinta C dell’Istituto per Ragionieri Pellati accompagnati dalla Professoressa Franca Serra, ha confermato l’importanza della laurea, secondo Garbarino infatti, il 60,03% dei laureati, riesce ad accedere al modo del lavoro entro un anno dal conseguimento del titolo. Altra informazione molto positiva dal punto di vista sociale, è data dal fatto che il 90% degli iscritti è figlio di genitori non laureati. L’unica preoccupazione è legata al fatto che continua a diminuire il numero degli iscritti alle Facoltà di Matematica e Chimica, di conseguenza in futuro si rischierà di dover ricorrere a laureati all’estero per far fronte alla richiesta delle aziende.

L’Università del Piemonte Orientale è particolarmente attiva nell’ambito della causa dell’inserimento lavorativo con il “Progetto Ateneo”  e Paolo Garbarino lo ha ampiamente dimostrato rispondendo in  maniera più che esaustiva alle tante domande del  pubblico presente in sala.

Alla fine dell’incontro, tutti gli studenti hanno ricevuto un CD intitolato “Giovani e lavoro Vademecum: istruzioni per l’uso” realizzato dal Distretto Lions e Leo 108-I a1 – Piemonte e Valle d’Aosta e Comitato Assise Italo Francesi  http://www.assiselions.org/.

Il Presidente del Lions Club Nizza-Canelli Pier Luigi Lunati e il cerimoniere Oscar Bielli, al termine della serata hanno consegnato al Magnifico Rettore il gagliardetto del Club, i volumi con gli antichi Statuti di Canelli e la ristampa anastatica del trattato “Moscato di Canelli” pubblicato a fine ‘800. Il cerimoniere si è infine augurato che a Garbarino venga assegnata la cittadinanza onoraria.

Annunci