L.C. Sanremo Host – LC Sanremo Matutia

Successo per il concerto dell’orchestra giovanile del Ponente Ligure al Casinò di Sanremo.

Successi sempre crescenti per Ligeia, l’orchestra giovanile del Ponente Ligure che si è esibita ieri sera, 11 maggio, nel teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo in un concerto dedicato alla festa della mamma, grazie al sostegno dei due club Lions, Sanremo Host e Sanremo Matutia, del Leo Club Sanremo e del Distretto 108 Ia3.

Serata preziosa in cui l’ottima preparazione dei ragazzi è stata particolarmente evidente, accresciuta dall’importante cornice della sala rossa – in cui hanno suonato musicisti di caratura mondiale – capace di  conservare e propagare vibrazioni storiche.
Anche questa volta la diretta streaming, resa possibile da P.T.S di Roberto Pecchinino, ha aggiunto un’emozione in più e favorito chi come me non ha potuto recarsi in teatro; tutta la diretta è stata condotta con voce comprensibilmente trepidante, da Massimo Sasso, cuore di padre della minuscola violinista Lisa.
 Il programma, la cui eterogeneità è pensata per raggiungere la sensibilità di tutti, è ormai rodato e alcuni brani sono diventati veri e propri must come l’intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni che ha ricevuto unanimi consensi. Seduti fra il pubblico, i maestri preparatori Cristina Orvieto, Fabrizio Ragazzi, e Giovanni Sardo (Alfonso Moretta non era presente) mostravano una grande e superiore tranquillità.
È particolarmente indicativa la coordinazione del gruppo in assenza di direttore, circostanza che, se li priva di qualche sfumatura dinamica, li rende però autonomi in modo straordinario e favorisce una concentrazione intensissima che non viene mai meno, tutta racchiusa nei loro visi e nei loro occhi pieni di musica, che noi da casa ci godiamo grazie ai primi piani della diretta streaming: un elogio doveroso alla nuova tecnologia e ai tecnici della P.T.S.
Poco prima della fine il presidente Stefano Sivieri viene invitato sul palco e nelle sue parole c’è tutto l’orgoglio per questa creatura, la gioia di lavorare con risultati così notevoli, ottenuti in soli 15 mesi di prove ma anche la difficoltà oggettiva di sostenerne l’impatto economico. Al nostro però non manca né il coraggio né l’inventiva, infatti, fra le molte iniziative intraprese, è in corso una capillare vendita di biglietti per la grande Lotteria del Capitanato, a sostegno dell’attività dell’orchestra, che culminerà con il concerto del 16 giugno a Pieve di Teco, dopo il quale avverrà l’estrazione dei premi in palio.
Sembra che la vendita stia andando molto bene – con risultati molto vicini ai 3000 biglietti venduti – grazie anche alla potente squadra di mamme armate di blocchetti, che il presidente ha reclutato per la causa.
Il concerto si chiude con il sempre graditissimo medley di Disney a cui si aggiungono due bis sollecitati dagli applausi di un pubblico contento e stupito di trovarsi dinanzi ad una realtà di cui non sospettava la forza emotiva. La mia impressione è che, nonostante l’entusiasmo, moltissimi non riescano ancora a cogliere l’importanza e l’impatto prorompente che un organismo del genere può avere sul nostro territorio, in termini di stimoli, di educazione e di divertimento per tutti i nostri bambini e ragazzi; una volta di più ribadisco che il favorire, diffondere, sostenere questa realtà e renderla patrimonio comune sarebbe nel nostro massimo interesse.
Per tutto il concerto i ragazzi non hanno mai perso un secondo di concentrazione ma di fronte agli applausi meritatissimi e la standing ovation che ha chiamato l’ultimo brano, finalmente sorridono: il peggio è passato e la musica dà tanta gioia!  Le mamme ringraziano, onorate dal magnifico regalo.
Paola Silvano
Advertisements