Home > LC Catanzaro Mediterraneo > L.C. Catanzaro Mediterraneo

L.C. Catanzaro Mediterraneo

1 giugno 2012

SANITA’ E SALUTE / Libro parlato Lions: firmata la convenzione tra Pugliese e scuole cittadine.

Diecimila libri audio letti in quattro lingue e con modulazione della velocità di lettura: dalla “Bibbia” ai testi scolastici ed universitari.

Questo il seguito del convegno sulla “dislessia” svoltosi a Catanzaro nello scorso mese di aprile ed organizzato dal Lions Club “Catanzaro Mediterraneo”, presieduto da Roberto Iuliano, gastroenterologo presso l’Azienda ospedaliera “Pugliese / Ciaccio di Catanzaro, durante il quale è stato presentato il “Libro Parlato Lions” per dislessici, ideato e realizzato a Verbania.

Grazie alla lungimiranza ed alla professionalità, ma anche alla sensibilità del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese / Ciaccio, Elga Rizzo, il libro parlato sarà a disposizione non solo dei degenti, soprattutto pediatrici, ma potrà avere la compartecipazione di diverse scuole cittadine in una rete di intesa con l’Azienda Ospedaliera di cui sopra.

In tal senso proprio nella giornata di ieri è stata firmata la convenzione tra la stessa Azienda Ospedaliera e ben undici plessi scolastici, più precisamente: l’Istituto “Ferraris”, il Liceo Scientifico “Siciliano”, la Scuola Media “Todaro”, l’Istituto Tecnico per Geometri, il Liceo Classico “Sirleto”, l’Istituto Comprensorio di Gagliano, l’Istituto Tecnico Industriale, il Plesso Scolastico “Patari”, il Plesso Scolastico “Pascoli – Aldisio”, l’Istituto Tecnico “Chimirri” ed il Liceo Classico “Galluppi”.

“In un momento di oculata valutazione della spesa sanitaria – ha sottolineato il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese / Ciaccio, Elga Rizzo – riuscire ad arricchire le nostre corsie di un sistema didattico e terapeutico per fare vivere meglio il momento del ricovero a centinaia di piccoli degenti e non far sentire loro il trauma del distacco familiare, è una grande cosa. Inoltre fare compartecipare le scuole in una rete di intesa con la nostra Azienda Ospedaliera ed a loro volta renderle autonome nella gestione del libro parlato Lions, ritengo sia una iniziativa di elevato valore e, nel contempo, viene a creare, nei fatti, una intesa tra istituzioni diverse molto utile, non dimenticando che il fine comune è comunque il benessere del cittadino, aggiungendo anche che l’intesa stessa aiuta ad aumentare quel senso di fiducia nelle istituzioni stesse, che viene senza dubbio amplificato se queste interagiscono positivamente tra loro”.

Da parte sua il presidente del Lions “Catanzaro Mediterraneo”, Roberto Iuliano, nel ringraziare il direttore generale Rizzo, “sempre sensibile a queste iniziative”, ha sottolineato eccezionalità dell’iniziativa “la prima – ha evidenziato – in Italia e quindi nel mondo, considerato che il libro parlato Lions è nato proprio a Verbania. Un progetto che aiuterà i ragazzi non vedenti o chiunque si trovi anche in una condizione momentanea di difficoltà, ad ascoltare il libro letto, consentendo, tra l’altro, di mantenere una continuità didattica. Colgo l’occasione per ringraziare il Consiglio Nazionale del libro parlato che ha modificato lo statuto, proprio per dare la possibilità, con un onere contenuto, a realizzare tale progetto, che certamente – ha concluso il presidente del Lions Club Catanzaro Mediterraneo – verrà preso da modello in tutta Italia.

Un vivo ringraziamento al segretario del club da me diretto, Salvatore Savastano, che, nella realizzazione del progetto è stato vicino, seguendo passo passo le mie utopiche idee”.

Fonte: http://www.catanzaroinforma.it

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: