Home > LC Parabiago Giuseppe Maggiolini, LC Parabiago Host > L.C. Parabiago Host – L.C. Parabiago Giuseppe Maggiolini

L.C. Parabiago Host – L.C. Parabiago Giuseppe Maggiolini

1 giugno 2012

L’ateneo delle pantere grigie Via all’Università della terza età.

Ci sono voluti quasi due anni di lavoro organizzativo e burocratico, ma ora l’università della terza età di Parabiago non è più una chimera.

Il progetto, fortemente voluto dai Lions Club parabiaghesi “Giuseppe Maggiolini” e “Parabiago Host” è diventato infatti una realtà.Così, a partire dal prossimo anno “accademico” 2012/2013 anche la Città della calzatura potrà fregiarsi di avere un proprio ateneo per le “pantere grigie”.

La cerimonia di battesimo dell’iniziativa, che ha il patrocinio del Comune di Parabiago, è stata officiata ieri sera nella sala consiliare del municipio,gremita per l’occasione non solo di tanti cittadini ma anche di numerose autorità lionistiche provenienti da tutto il distretto 108 Ib1, guidato dal governatore Danilo Francesco Guerini Rocco, del quale fanno parte di due club parabiaghesi. 

Anche Antonio Provasio, Gigi Campisi e Chicco Barlocco della compagnia teatrale dei Legnanesi non hanno voluto mancare l’appuntamento con la fondazione dell’Ute e hanno regalato a tutti i presenti un divertente siparietto dedicato alla vita nei cortili.

Già in altre occasioni i Legnanesi hanno dimostrato la vicinanza al mondo Lions mettendo la propria arte e simpatia a disposizione delle cause di solidarietà promosse dal sodalizio benefico più diffuso al mondo. «Sono molto orgoglioso – ha detto il sindaco Franco Borghi – di poter essere in prima persona testimone della nascita di questa iniziativa che va ad affiancarsi e ad integrare quelle giàproposte dalla nostra amministrazione e dalle altre associazioni parabiaghesi.

Perché l’Università della Terza Età incarna perfettamente il motto sionistico “we serve”, noi serviamo, e dimostra che le parole possono tramutarsi in atti concreti; è un chiaro esempio di sussidiarietà che fa sì che, anche in un periodo di contingenza economica come l’attuale, la popolazione possa usufruire di un’iniziativa culturale e sociale di indubbia qualità».

Cultura quindi, ma non solo: «Mantenere la mente in allenamento ad ogni età – ha detto l’assessore alla Cultura Mario Grandini- aumenta la qualità della vita, la consapevolezza di sé e migliora i rapporti con gli altri. Allargare i propri orizzonti culturali è senza dubbio è un antidoto alla noia e combatte l’isolamento»

I corsi, aperti a tutta la popolazione adulta, prenderanno il via il prossimo 17 ottobre e si articoleranno su 17 incontri , per un totale di 34 lezioni, tenute da esperti e professionisti del territorio che hanno risposto con entusiasmo all’invito dei Lions di partecipare all’iniziativa. In programma durante l’anno, anche escursioni e visite guidate in luoghi di interesse.

Medicina, musica, letteratura,storia locale, religione, naturopatia sono solo alcuni degli argomenti che verranno affrontati ogni mercoledì dalle 15 alle 17 nelle aule, messe a disposizione dal dirigente scolastico Daniela Lazzati, dell’istituto superiore Maggiolini di via Spagliardi. 

La frequentazione dei corsi sarà libera e gratuita salvo una quota di dieci euro annuali che garantirà la copertura assicurativa a tutti i partecipanti,da versarsi all’atto dell’iscrizione, che si potrà effettuare a partire dal prossimo mese di settembre direttamente all’istituto di via Spagliardi.

di Davide Gervasi

Fonte: http://www.ilgiorno.it

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: