Home > LC Morra De Sanctis Alta Irpinia > L.C. Morra De Sanctis Alta Irpinia

L.C. Morra De Sanctis Alta Irpinia

4 giugno 2012

Premio letterario “F. De Sanctis”, premiate classi del Vanvitelli.

 Nella tarda mattinata del 26 maggio 2012, nella bella cornice del Castello Biondi Morra a Morra De Sanctis, si è svolta la premiazione del Concorso indetto dal , giunto alla sua sesta edizione, legato al Premio Letterario Francesco De Sanctis e rivolto agli istituti secondari irpini.
A ricevere il primo ed il terzo premio sono state rispettivamente la 3^ At e la 5^ Br della sede IPSSAR del Vanvitelli, in ex aequo con il Liceo Classico di Nusco ed il Liceo Artistico di Calitri. Gli alunni, accompagnati alla manifestazione dal Dirigente Scolastico, Prof. Vincenzo Lucido e dai docenti Monica Leonardi e Vincenzo Malferà, curatori dei progetti premiati, hanno realizzato dei percorsi narrativi multimediali, “Alla scoperta dell’Irpinia” e “ Viaggio nella Valle d’Ansanto”. 

Il Prof. Michele Ceres, Presidente del Lions Club Morra De Sanctis Alta Irpinia, consegnando i premi, insieme con la Preside Dora Garofalo, ne ha letto le motivazioni: “Per il primo classificato del Vanvitelli, si tratta di un lavoro degno di rilievo per la rispondenza al tema proposto e per le tecniche espressive e comunicative utilizzate.

Gli autori riescono ad esprimere, attraverso immagini di paesaggi rurali e di scorci urbani, gli aspetti più significativi ed attraenti dell’Irpinia. Per il terzo premiato sempre Vanvitelli, si può affermare che nell’insieme il lavoro, attraverso l’uso di immagini e testi descrittivi, riesce ad illustrare suggestivi particolari paesaggistici e culturali di un meraviglioso itinerario turistico di una parte dell’Irpinia ricca di fenomeni naturali e già nota agli antichi”.
Il Dirigente Scolastico, Prof. Vincenzo Lucido, nel ringraziare alunni e docenti per il risultato conseguito, ha sottolineato che “questo riconoscimento è la conferma di un lavoro svolto con serietà ed impegno, sulla strada che l’Istituto sta percorrendo da molto tempo e che ne fa un vero e proprio laboratorio dal quale anche il territorio può trarre utili indicazioni, tali da esaltare e mettere in luce le potenzialità talora nascoste dei singoli alunni e dei gruppi cui appartengono”.
Il lavoro cui è andato il terzo premio, realizzato dai ragazzi della 5^ Br insieme ai Proff. V. Malferà, Antonio Aiello, Luigi Iermano e Domenico Gatta, ha partecipato anche al progetto PoliCultura, un’iniziativa di HOC-LAB del Politecnico di Milano, candidandosi così per il concorso dell’edizione 2012, bandito appunto dal prestigioso Ateneo, che dal 2006 ha coinvolto quasi 17.000 allievi (dalla scuola dell’infanzia alle medie superiori) nella realizzazione di narrazioni multimediali, Gli alunni, divisi in cinque gruppi basati sulla tecnica del cooperative learning, hanno individuato come denominatore comune dei luoghi e della cultura irpina quello del Formaggio Carmasciano.

“La ricerca ha condotto i ragazzi attraverso luoghi di virgiliana memoria, con un salto nel tempo e nella storia, permettendo loro di apprezzare di più la terra in cui vivono e di raccontarne un prodotto tipico dalle qualità organolettiche e nutritive indiscusse” ha spiegato il promotore del progetto, il Prof. Malferà.

Fonte: http://www.irpiniaoggi.it

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: