Home > LC Conversano > L.C. Conversano

L.C. Conversano

5 giugno 2012

I Lions e l’UTE per Mamma Rosa.

Il dott. Pietro Gaetano Risplendente, presidente dei Lions di Conversano, ha introdotto l’evento, parlando del motivo della beneficenza: “Il Lions Club Conversano sin dal primo momento (siamo negli anni ’80) ha fortemente supportato la Casa ‘Mamma Rosa’ aiutando materialmente Matteo Pugliese che ha utilizzato tutto il suo patrimonio per la realizzazione dell’opera. Noi dei Lions Club Conversano abbiamo fatto in modo di far conoscere e condividere a tutti i Lions del distretto questo progetto, al punto che è diventato un Service Distrettuale che coinvolge tutti i 92 Clubs della Puglia. Questa manifestazione è stata possibile grazie alla disponibilità della prof.ssa Vittore e di tutti i componenti dell’UTE e del prof. Erminio Deleonardis che, sempre gentilmente, ci ha ospitati. Il pubblico numeroso non ha pagato nessun biglietto in quanto la raccolta fondi era stata soddisfatta dalla solidarietà dei Clubs pugliesi cui va un doveroso ringraziamento nostro e degli anziani ospitati al pensionato.”

Eccovi la trama dell’originale rivista per l’occasione in chiave dialettale.

Felice Sciosciammocca viene condotto in carcere per essersi accollato la colpa di un delitto, in realtà commesso da uno strozzino. In galera, Felice familiarizza con un imbroglione Faina, dotato di forza. Quando capisce di essere stato condannato a morte, Felice accetta la proposta di evasione avanzata da Faina che piega senza problemi le sbarre della cella. Appena usciti di prigione, i due incontrano un forestiero turco che chiede indicazioni per la stazione e lo derubano.

Felice scopre che il turco avrebbe dovuto prestare servizio presso la bottega di don Pasquale Catone, uomo ricco ma gelosissimo della moglie Giulietta e della figlia Lisetta e lo sostituisce. Don Pasquale attendeva il turco che gli era stato promesso dall’importante onorevole Cocchetelli, in quanto eunuco, per controllare moglie e figlia, il quale a sua volta vuole ingraziarselo in vista delle prossime elezioni.

Felice scopre l’amore nascosto tra Lisetta ed un giovane poeta, ma, Pasquale ha promesso in sposa la figlia al rozzo don Carluccio.  Faina scopre il lauto compenso di Felice e svela la verità sull’inganno, per farlo cacciare. Lisetta rompe il fidanzamento e il prepotente Carluccio è intenzionato ad usare la violenza a casa Catone ma è salvato proprio dall’intruso.

La storia si conclude con don Pasquale che ringrazia Felice per l’aiuto offertogli e concede a Lisetta di fidanzarsi col suo innamorato, mentre Cocchetelli non avrà mai più affari con don Pasquale.

Fonte: http://www.turiweb.it

Categorie:LC Conversano
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: