Home > ~ Mondo Lions > Mondo Lions: Un anno in tre giorni.Quasi mille delegati provenienti da tutta Italia hanno partecipato ai lavori del 60° Congresso Nazionale.

Mondo Lions: Un anno in tre giorni.Quasi mille delegati provenienti da tutta Italia hanno partecipato ai lavori del 60° Congresso Nazionale.

7 giugno 2012

di Sirio Marcianò

L’importante appuntamento annuale dei lions italiani si è svolto a Genova dal 18 al 20 maggio.

Alle 17,24 di venerdì 18 maggio il cerimoniere Gianni Gomba ha aperto ufficialmente il 60° congresso nazionale del nostro multidistretto. Subito dopo, è stato proiettato un suggestivo filmato, che ha racchiuso in pochi minuti eventi e persone che hanno fatto grande il lionismo italiano, e sono stati consegnati ufficialmente due nostri cani guida a due non vedenti. Sempre in apertura, il sindaco di Genova Marta Vincenzi, socia del Lions Club Genova Host, ha detto che “il lionismo è fresco anche dopo 60 anni perché parla al cuore delle persone”, mentre monsignor Giorgio Rebecchi, amministratore diocesano, ha parlato a lungo dell’apprezzato intervento dei Lions a favore degli alluvionati della Liguria.

Durante la cerimonia inaugurale si sono succeduti al microfono per un saluto Marco Lucchini, DG del MD 102 Svizzera, il PDG Ulrich Dreistein del MD 111 Germania, il presidente del LC Genova Porto Antico Pierpaolo Marini, il presidente del comitato organizzatore IPDG Carlo Forcina e il Governatore delegato al congresso Gabriele Sabatosanti Scarpelli, il quale ha ricordato che “il congresso è una buona occasione per confrontarci e per dare concretezza ai nostri obiettivi”. Hanno chiuso la cerimonia d’apertura il Presidente Internazionale Emerito Pino Grimaldi e il Presidente del Consiglio dei Governatori Naldo Anselmi (la sua relazione sull’attività del MD è pubblicata in questo speciale dedicato al congresso).

Pino Grimaldi, con l’entusiasmo che lo contraddistingue quando parla della nostra associazione, ha detto tra l’altro che i lions sono orgogliosi di quanto stiamo facendo sul nostro pianeta ed è giusto che tutti sappiano che ogni anno in 208 Paesi i lions offrono 700 milioni di ore lavorate gratuitamente e donano 750 milioni di dollari in attività di servizio. Il Presidente Emerito ha parlato della nostra fondazione internazionale, della lotta al morbillo e alla cecità, della Convention internazionale in Italia nel 2018 (primo anno del 2° secolo di vita del lionismo), della campagna dei 5 milioni lanciata dalla nostra rivista e dell’impegno dei 17 governatori italiani, i quali hanno saputo portare con decisione i loro distretti vicini a chi soffre.

La seconda giornata congressuale si è aperta con le risultanze di 9 seminari svoltisi il giorno precedente su “GLT e GMT” (PDG Sandro Castellana e Claudio Pasini) su “Informatizzazione e annuario” e su “Progetto Italia Lions per i Paesi nel bisogno” (DG Lino Nardò), su “Attività sportive e ricreative Lions” (DG Roberto Bergeretti), su “Cittadinanza umanitaria” (DG Adriana Cortinovis), su “Statuto e regolamento” (DG Cristina Palma), su “Aspetti civili e fiscali dei Lions Club e dell’Associazione” (PCC Luciano Ferrari), su “Gioventù, Leo, Lions Quest” (DG Franco Fuduli, Eugenio Gallera, Sebastiano Di Pietro), su “ONG e Consiglio d’Europa” (IPID Domenico Messina).

Sono seguite le relazioni, sintetiche ma esaustive, sulle attività svolte quest’anno dagli Scambi giovanili (coordinatore Simone Roba), dal Campo Italia (direttore Fiorenzo Smalzi), dal Campo Italia disabili (direttore Giuseppe Garzillo), dal Multidistretto Leo (vice presidente MD Barbara Cosani), dalla rivista nazionale “Lion” (il sottoscritto), dalla LCIF (DG Danilo Guerini Rocco). Riassuntive e stimolanti quelle sul tema di studio nazionale 2011/2012 (DG Gabriele Sabatosanti Scarpelli), sul service nazionale 2011/2012 (DG Amelia Casnici), sulle attività internazionali (DG Elena Appiani), sul Programma ALERT (DG Leonardo Forabosco), sul Lions Day (DG Michele Manzari).

Nella corposa parte riguardante la “sessione propositiva” e quella relativa alla “sessione finanziaria” i delegati presenti si sono espressi con le votazioni palesi. Le loro decisioni appaiono nel box pubblicato in queste pagine con il titolo “Il congresso di Genova… in 68 righe”.

Nella “sessione informativa” si è parlato del Forum Europeo (PID Paolo Bernardi), della Conferenza del Mediterraneo (PID Massimo Fabio), del nostro progetto di ricostruzione post terremoto in Abruzzo (PDG Antonio Suzzi), del Servizio cani guida dei Lions (presidente Gianni Fossati), della Banca degli Occhi (vice presidente Gianni Battista Caruana), del Progetto Italia per i Paesi nel bisogno (PDG Piero Manuelli per “Acqua per la vita”, PCC Giuseppe Pajardi per “I Lions italiani contro le malattie killer dei bambini”, Salvatore Trigona per “So.San”, PCC Giancarlo Vecchiati per “Bambini nel bisogno: tutti a scuola in Burkina Faso”), dell’”Aidweb” (PDG Gianfranco Ferradini), del Premio Young Ambassador (PDG Cesare Diazzi), e del prossimo Congresso Nazionale che si terrà nella splendida città di Taormina.

Fin qui la cronaca, necessariamente stringata, dei tre giorni congressuali, ma è giusto segnalare ai lettori che a Genova si è operato nel segno della chiarezza e della concretezza. Il congresso, pur nei tempi stretti (3 o 5 minuti) concessi per ogni relazione, ci ha fatto conoscere meglio l’attività dei lions svolta durante questa annata lionistica, lasciando al workshop di venerdi pomeriggio, voluto dal Consiglio dei Governatori e coordinato dal PCC Luciano Ferrari su mandato del CC Naldo Anselmi, lo spazio necessario (più di 2 ore) per intervenire su quale lionismo vorremmo in Italia e come passare dalle parole ai fatti (in queste pagine una “cronaca” di Alessandro Emiliani su questo argomento).

Il 60° Congresso Nazionale si è chiuso domenica 20 maggio alle ore 12,30 con la presentazione dei 17 governatori neo-eletti e di Gabriele Sabatosanti Scarpelli, Presidente del Consiglio dei Governatori 2012-2013.

Fonte: Rivista Nazionale Lions – Giugno 2012

Categorie:~ Mondo Lions
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: